Camminare scalzi fa bene per i bambini

Lo sapevi che sono tanti i benefici per i bambini di camminare scalzi, a piedi nudi senza scarpe?

Spesso le mamme si preoccupano che i propri figli indossino sempre le scarpe o le ciabatte, per non prendere freddo a contatto con il pavimento o la terra. In realtà sono
tanti i benefici di camminare a piedi scalzi per i bambini (ovviamente in sicurezza e utilizzando il buon senso).

Secondo uno studio scientifico, le attività fisiche svolte a piedi nudi e quindi senza scarpe, sono utili per lo sviluppo delle abilità come il salto e l’equilibrio, specialmente
nell’età compresa tra i 6 e i 10 anni. Inoltre, camminare su terreni come erba, terra e sabbia serve come momento di sviluppo corretto del piede, poiché potenzia i muscoli della gamba.

QUALI SONO I VANTAGGI DEL CAMMINARE SCALZI?

Camminare scalzi favorisce il senso dell’equilibrio e la stabilità. Per far sì che il piede impari al meglio la funzione a cui è chiamato, ovvero quella di sorreggerci e sostenerci,
ha bisogno di fare esperienza senza interferenze in modo anche da poter recepire tutti gli stimoli sensoriali.

Per i bambini più piccoli, che vanno incontro ai loro primi passi, lasciarli spesso scalzi significa favorire una camminata precoce. Tutto questo perché si sentiranno più ancorati al
terreno e quindi più sicuri per sperimentare i loro primi passi, senza che niente possa intralciare il loro contatto con le superfici come pavimento, terra etc.

Sono tanti i benefici per esempio camminare scalzi migliora la formazione della pianta del piede evitando tra l’altro il problema del piede piatto. Altro vantaggio del camminare
scalzi sta nel fatto che in questo modo il piede si esercita al meglio e può stimolare la corretta crescita delle articolazioni, lo sviluppo osseo e muscolare.

Insomma, chi ha figli si è trovato quasi sicuramente nella situazione in cui il proprio bambino improvvisamente decide di levarsi scarpe e calzini e di camminare a piedi nudi.
In quel caso mamme e papà tentano subito di rimediare al problema facendogli indossare delle ciabatte, se è in casa, o rimettendogli il mal tolto se si trova ad esempio sull’erba
di un parco o in giardino.

In realtà i bambini dovrebbero avere più occasioni per poter sperimentare la gioia di camminare a piedi nudi, in modo tale da sperimentare quella sensazione di libertà che tanto
amano e che li contraddistingue.

Clicca qui per leggere tante altre news.

Questo sito utilizza cookie e tecnologie similari per il suo funzionamento e per l’erogazione dei servizi in esso presenti, cookie analitici (propri e di terze parti) per comprendere e migliorare l’esperienza di navigazione dell’utente, nonché cookie di profilazione (propri e di terze parti) per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze manifestate nell’ambito della navigazione in rete. Per saperne di più consulta la nostra Cookie Policy. Cliccando su “Accetta” acconsenti all’uso dei suddetti cookie.